domenica 7 dicembre 2008

Immerso nelle tenebre

Oggi sono andato ad Uppsala per incontrare il gattaccio solitario e, mentre raggiungevo il luogo della festa, mi sono trovato a passeggiare da solo lungo le strade silenziose e fiocamente illuminate.

In quei momenti, con il lettore mp3 nelle orecchie, mi sono trovato a camminare e, contemporaneamente, a vagare con il pensiero.

Quando finalmente sono riuscito a trarre in salvo la mia psiche dai lidi pericolosi dove stava per approdare, non ho potuto fare a meno di notare che questo buio favorisce l'introspezione, il riflettere ed il rimunginare sulle proprie azioni.

Purtroppo non tutti amano pensare troppo, e questo buio che nasconde i colori ed i dettagli spinge nella direzione opposta.

Ma il buio è capace di creare anche spettacoli bellissimi. Ecco un paio di scatti che ho preso ad Uppsala quando la luna era già alta. Che ore erano? le 16.00.

La Cattedrale di Uppsala dal ponte più vecchio della città La Cattedrale di Uppsala da una delle viuzze circostanti Scorcio della città dal ponte più vecchio della città

2 commenti:

Barbara ha detto...

Alla fine la pensi come Lene Marlin... :nono:

GIUSEPPE ha detto...

bhooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! ma io te lo dico : ti ascolto e ti sento continua a comunicare le tue sensazioni 1000 grazie (scusa se ti do del tu).

Related Posts with Thumbnails