mercoledì 19 novembre 2008

Neve per il "Natale stoccolmese"!

Oggi ha nevicato in maniera leggermente più convinta di domenica. Nel senso che ora, a distanza di 2 ore, è ancora "sporco" a terra e c'è ancora il rischio di scivolare sul ghiaccio. Strano perchè non fa così tanto freddo... Anzi, camminare sotto la neve che fioccava è stata un'esperienza totalmente nuova per me.

Giusto per approfittare dell'atmosfera natalizia, domani sono moralmente costretto a saltare il corso ed a presenziare alla cena di Natale che si terrà in ufficio. Lato positivo: ci saranno dei clienti, quindi tecnicamente posso segnare la cena sul foglio excel come "lavoro"; lato negativo: ci saranno dei clienti e tocca vestirsi più eleganti.

Domani, a lavoro, sarà una giornata importante perchè ho i primi test sul prototipo della nuova versione del motore di ricerca che sto scrivendo. In realtà "motore di ricerca" è una parola grossa perchè il grosso del lavoro è fatto su un'unica tabella però trovo che la struttura che ho realizzato sia molto flessibile, facilmente espandibile e, credo, facilmente manutenibile, anche da altri sviluppatori. Ovviamente ho dovuto usare tutta la "faccia di culo" in dotazione per "fottermene altamente" dei "suggerimenti" del capo, andare dritto per la mia strada e mostrargli che la mia soluzione è effettivamente una delle migliori possibili.

Spero solo di non acchiappare una maxi-figura di merda nei prossimi mesi (perchè, come mi ha ricordato gentilmente il capo, il sistema non solo deve funzionare, non solo deve funzionare con buone prestazioni velocistiche, ma deve anche essere facilmente utilizzabile e bla bla bla... tutta quella roba che ho scritto prima.

Giusto per non prendermi tutto il merito, anche se non leggerà mai questa pagina, devo complimentarmi con Teo per l'ottimo lavoro che ha fatto sul database: aggiornare una tabella di 35.000 righe con il risultato ottenuto dalla manipolazione di 5 tabelle in poco più di un minuto (sul test server, che è sensibilmente più lento) è un davvero un ottimo risultato.

Ed ora la bestemmia del giorno: Roberto Saviano viene a Napoli a tenere una conferenza ma non potrò esserci perchè i biglietti sono già finiti. Peccato. Però è bello vedere che anche i biglietti del cinema della proiezione del film per lo Svenska Filmfestivalen sono già finiti. Ed è bello vedere come in ufficio sta scoppiando la Gomorra-mania, e ne sono un po' l'artefice. E' bastato parlarne con un ragazzo e lui l'altro ieri ha comprato il libro e me l'ha fatto vedere tutto orgoglioso. Oggi credo di aver visto un altro paio di persone con il libro "rosa-nero".

Mi chiedo solo se capiscano che quel libro è una versione romanzata di qualcosa di reale e concreto. Non che siano stupidi, ma perchè è una realtà talmente differente che, forse, potrebbero accettare più facilmente la realtà descritta da Frank Herbert in Dune.

PS: in questi giorni, anche grazie all'uscita della nuova espansione di World of Warcraft, sto iniziando a riguardarmi il codice del progetto WoWArmoryParser. Infatti, l'uscita dell'espansione ha portato alcuni cambiamenti nel sito "Armory" (il profilo del mio mucco) che devono essere ancora supportati dalla libreria che ho scritto. Per fortuna un ragazzo dell'ufficio vuole entrare a far parte del gruppo di sviluppo in modo che mi possa dare una mano, ma prima devo tradurlo dal Visual Basic al C# visto che io sembro essere l'unico in ufficio in grado di leggere indistintamente l'uno o l'altro linguaggio.

4 commenti:

domenico ha detto...

Ciao krallo,

you wrote:
Roberto Saviano viene a Napoli a tenere una conferenza ma non potrò esserci perchè i biglietti sono già finiti

Forse volevi dire viene a Stoccolma (25 nov.) giusto ?

Già fate la cena di natale?!
Ti volevo chiedere una cosetta, se posso.
Forse tu che inzii a fare esperienze nel mondo del lavoro potrai darmi qualche indicazione:
Le società di consulting (Accenture, KPMG, deloitte,...) richiedono personale, ?

Matteo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Matteo ha detto...

Gomorra, per la stragrande maggioranza degli stranieri e temo anche di noi polentoni, è qualcosa che colpisce ma che non è comprensibile.
E' quello che è City of God (Cideade de Deus, per chi lo conosce in lingua originale) per te, o per me.
Per quanto tu possa, razionalmente, capire che descrive qualcosa di reale, non riuscirai mai a farlo tuo perchè fa, molto semplicemente, troppa paura. E' troppo alieno.
Se Gomorra porterà qualche reale cambiamento, sarà perchè avrà un impatto su chi vive Napoli, non perchè ha mosso i cuori di altre persone. Purtroppo.

gattosolitario ha detto...

Non lo capiscono secondo me, in fondo rimane per loro come una cosa folcloristica, non riescono proprio ad immaginare una realtá di tutti i giorni fatta cosi.

Related Posts with Thumbnails