mercoledì 5 novembre 2008

Un grande prato verde

Non mi ritengo la persona più spirituale di questo mondo, eppure mi piace immaginare che, da qualche parte ci sia un grande prato verde dove Chicco, Oliver e Astra giocano insieme e si ciociano al sole. Da oggi anche Nerina si è unita a loro.

PIC_0030 

Di tutti gli animali che hanno fatto parte della nostra famiglia, Nerina è stata la più sorprendente. Se qualcuno mi dicesse che i gatti non sono affettuosi, il mio pensiero non potrebbe non andare a questa splendida micetta tanto intelligente quanto devota, letteralmente devota, a mia sorella. Non  aveva cuccia, se non il letto di mia sorella, sotto le lenzuola, dentro le lenzuola, accucciolata stretta stretta alla sua padroncina.

PIC_0013 Immagine 065

E' sempre stata di un'eleganza sopraffina per non dire regale nella sua compostezza in ogni suo gesto. Da seduta quanto mentre prende il sole sulla sedia di mia sorella (tanto per cambiare).

PIC_0002 

E' entrata a far parte della nostra famiglia nel lontano 1992, o giù di lì, in un caldo agosto. Quel giorno eravamo a Procida e nella piazza si sentiva un miagolio insistente. Quando capimmo che il miagolino proveniva dal cassonetto della spazzatura, io e mio cugino Michele non potemmo fare a meno di recuperarla. Ma era troppo piccola, troppo indifesa per essere lasciata per strada e così la accogliemmo a casa nostra.

Nerina e Pulce 

Da allora è stata la compagna di giochi che Chicco aveva perso con la scomparsa di Oliver, e quando anche lui ha chiuso gli occhi per sempre, è stata lei a prendere in mano le rendini del "branco" di casa nostra.

Nerina 3

Potrei riempire tante pagine di blog parlando degli eventi che hanno visto Nerina protagonista come le 1001 fughe sui tetti di Procida, i pomeriggi passati a sonnecchiare sulla ringhiera di un balcone al 7mo piano o le escursioni nella casa del vicino, approfittando sia di una porta aperta, sia di due balconi non troppo distanti... ma voglio soffermarmi principalmente su cose che lei sapeva fare non perchè gatto, ma perchè un gatto straordinariamente intelligente... quanti gatti imparano ad aprire le porte delle stanze di casa da ambo i lati costringendo i padroni a chiuderle a chiave? E quanti gatti imparano a fare i servizi nel water perchè la lettoia era troppo sporca? Non ha mai imparato a scaricare ma, onestamente, non mi sento di fargliene una colpa.

Le tre grazie 2

Mi dispiace non essere stato presente al suo addio e, quando tornerò a casa per Natale, quella casa avrà perso un altro componente importante. Ma, come per Astra, se questo ultimo viaggio viene alla fine di un periodo doloroso, sarebbe stato troppo egoista tenerla stretta a noi in una sofferenza che la costringeva su un letto ferma e immobile quasi a ricordare quando lei era la piccolina e la "terribile" di casa, quando non aveva alcuna preoccupazione e nessun peso, fisico e morale, ad impedirla di saltare da un mobile all'altro, da un tavolo ad una sedia e di dormire tutta la notte tra le braccia della sua padroncina.

Chicco e Nerina

Ecco mi piace immaginarla così, mentre passeggia con il suo passo felpato ed elegante, vicino al vecchio compagno di giochi per quel grande prato verde.

Ciao Nerina.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao,

Mi dispiace tantissimo per il tuo gatto.

Dico davvero perche' ero uno a cui i gatti non piacevano, fin quando non ne ho raccolto uno per strada ed e` entrato nella mia vita e non e` stata piu` la stessa.

Mi sono imbattuto nel tuo blog per motivi completamente diversi ma ho
visto che abbiamo un sogno in comune (anzi per te non e` piu` un sogno)
cioe` quello di vivere in Svezia (coincidenza?).

Ho dato uno sguardo al tuo archivio e ho trovato un tuo post di maggio in cui parli delle tue lezioni di svedese. Mi potresti passare qualche info per contattare l'insegnante?

Il mio indirizzo email e` fjmereton 4+ autistici d0+ org (4+ = at = @, d0+ = dot = org)

A presto!

Kralizek ha detto...

ciao!

la ragazza con cui ho fatto lezioni ora è qui a Stockholm e studia all'Università.

Tu sei qui in Svezia o in Italia (Napoli?), dagli accenti che usi sarei portato a pensare che sei qui in svezia, ma magari mi sbaglio ;)

Anonimo ha detto...

> Tu sei qui in Svezia o in Italia
> (Napoli?), dagli accenti che usi sarei
> portato a pensare che sei qui in
> svezia, ma magari mi sbaglio ;)

Sono nato in provincia ma in questo momento sono a Napoli.


> la ragazza con cui ho fatto lezioni
> ora è qui a Stockholm e studia
> all'Università.

Capito, come ti sei trovato con lei comunque? Tutto ok?

Se ho capito bene hai conosciuto l'insegnante dopo aver chiesto informazioni all'ambasciata (nel post parli anche di una Francesca, forse qualcuno di mondosvezia?)

Mi sai dire a chi posso rivolgermi per vedere se c'e` qualche altro insegnante disponibile al momento?


Ciao!

Kralizek ha detto...

l'unica cosa che posso consigliarti al momento é andare al consolato svedese a Napoli in via Toledo.

qui trovi l'indirizzo esatto

gattosolitario ha detto...

Mi dispiace moltissimo, davvero.

Cla ha detto...

L'ho saputo solo ieri... mi è dispiaciuto tantissimo..era semplicemente fantastica!
Un bacione
Cla

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Brutto quando succede una cosa del genere :(

Related Posts with Thumbnails