mercoledì 3 settembre 2008

Al ladro

Qualche post fa mi ero lamentato della fatica fisica e mentale che comporta il fare shopping con una ragazza. Come si suol dire, al peggio non c'è mai fine! Se fare shopping con una ragazza è terribile, fare shopping con una ragazza che lavora da tre anni per un negozio di vestiti è una pena dell'Inferno dantesco.

La giornata è cominciata placidamente verso le 10.00, talmente placidamente che siamo arrivati tardi al molo dove partono i traghetti del giro in barca per Stoccolma di quel tanto da "costringerci" a girare per quasi un'ora per aspettare la "corsa" successiva. Il giro è piaciuto molto a mia cugina; io, dato che già l'avevo sentito, ne ho approfittato per sentirlo in inglese, anche se dopo un po' ho rimesso in italiano perchè a stare così concentrato per capire mi stava scoppiando un mal di testa...

Lo Stadshuset: notare il riflesso del vetro!

Dato che quando abbiamo finito il giro in barca erano le tre del pomeriggio, senza molte alternative siamo andati al McDonald di Norrmalmstorg (il cui bagno si è fottuto altre 5 corone!) e, stesso da lì (da Norrmalmstorg, non dal McDondald!), abbiamo preso il pullman verso la torre della tv.

La torre è fatta da blocchi di cemento alquanto brutti, però il panorama è stupendo anche se la "Stoccolma" turistica è troppo lontana e un po' della magia del panorama si perde. Però il tutto viene abbondantemente compensato dal bar che c'è al 30° piano! Un succo d'arancia ed una fetta di strudel e seduti su un comodo divanetto difronte alla finestra che dà verso Stoccolma, potevo anche morire. La salita in cima è indolore, costa 35 sek e l'ascensore ti porta fino all'ultimo piano in pochissimo tempo. Ecco una foto dalla piazzola antistante la torre.

Vista della Kaknästornet dalla piazzola antistante

Tornando siamo andati allo Zara di Stureplan e lì è iniziata la pena dantesca! Non commento perchè potrebbero censurarmi il blog! Dico solo che la cosa peggiore sono quei tavolini con tutta la roba messa alla rinfusa... se la vostra amica/fidanzata si avvicina ad uno di questi, potete tranquillamente cacciare il lettore mp3 o divx, meglio ancora, tanto prima di 10 minuti non si schioda!

Esempio di tavolino delle torture

Tornati a casa abbiamo approfittato per comprare una confezione di Köttbullar, che non sono nient'altro che delle polpettine speziate, della Findus. Devo dire che la cugina si é fatta abbondantemente perdonare per le angherie subite nei 4 H&M ed i 2 Zara visitati ed 1 Åhléns! Unica nota é che nell'ultimo negozio (ma che razza di nome é??) abbiamo assistito live ad un "furto". Per la precisione, un tipo é uscito dall'edificio con una busta facendo scattare l'allarme e correndo a piú non posso verso la metro. La commessa neanche si é preoccupata di inseguirlo...

Dopo cena, essendo mercoledí, siamo andati a Medborgarplatsen dove c'era un bel po' di "vita". Eravamo indecisi se andare al Kelly's o sedere ad uno di quei fighissimi baretti che stanno in piazza: alla fine abbiamo optato per la seconda e, tralasciando una sbavata della cugina per un vichingo, in pochi minuti ci siamo accomodati con una birra in mano. Finalmente abbiamo avuto occasione di provare le famose "copertine" e devo dire che fanno davvero caldo (oddio, non "davvero", ma almeno non si gelava!).

La cugina sotto la tanto ambita 'copertina'

Una passeggiatina nei pressi di Mariatorget ed eccomi quí a casa a scrivere sul blog.

Chiudo il post facendo tanti auguri Sandrino. Credo che a lui tocchino gli auguri su questo blog perché la prima volta che ho messo piede a Stoccolma era nel lontano 2003  quando con lui e Gianni passai un'estate in giro per l'Europa a bordo di treni piú o meno sgangherati!

PS: lo shopping non é stato cosí tragico come l'ho descritto. ;) Anzi, in un Zara ho visto una giacca molto bella ma che mi stava un po' troppo stretta. La cugina ha anche consigliato di prenderla contando su un mio dimagrimento, ma non mi sembra il caso di fare scommesse da 160€, a prescindere dalla mia buona volontá.

3 commenti:

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

La stessa scena a Napoli come si sarebbe svolta? :D

Kralizek ha detto...

a Napoli non avrebbero mai messo la cassa al centro del negozio e lontano dalle porte verso l'esterno, non solo del negozio ma anche del centro commerciale, senza uno o due gorilla a guardarle.

Stavo pensando di scatenare una nuova ondata di crimine a stoccolma e rivendere le conoscenze acquisite a Napoli come consulente per la sicurezza! :asd:

TopGun [Ace In The Storm] ha detto...

Faresti soldi a palate però rovineresti il nostro angolo di paradiso :)

Related Posts with Thumbnails